Modalità d'intervento

Se faccio una visita poi il trattamento logopedico è obbligatorio?

La risposta è no. Molte persone credono che, facendo una visita dal logopedista, andranno incontro ad un iter riabilitativo lunghissimo in termini di tempo e fatica.

Sbagliato. La prima visita serve per individuare se vi è effettivamente un problema e di quale entità. La valutazione logopedica avviene in un'unica seduta attraverso la somministrazione di test e prove standardizzate rapportate all'età e scolarità del soggetto. Alcune volte si tratta solo di fare della prevenzione, in tal caso la visita si risolve con alcuni consigli specifici (per superare le difficoltà riscontrate) ed un controllo successivo a distanza di tempo per monitorarne l'andamento. Niente di più.

Altre volte un vero problema c'è e si valuta insieme come affrontarlo. Io ascolto sempre chi ho di fronte: non siamo tutti uguali e non abbiamo tutti le stesse esigenze, per cui il progetto di terapia viene fatto insieme al paziente per il paziente. Una terapia personalizzata per ogni individuo che la richiede sia nei modi che nei tempi.

Insieme si decide se intervenire e quando intervenire, per quanto tempo. Generalmente si fa una proposta di un ciclo di terapia logopedica di 10 sedute (solitamente una volta alla settimana), alla fine delle quali si valuta se l'obiettivo è stato completamente o parzialmente raggiunto. In base a tali risultati si decide se continuare con dei controlli o altre sedute, se ritenuto necessario da entrambi. Molto spesso i problemi più frequenti (ad es. deglutizione atipicadislalie, voce disfonica) si risolvono semplicemente con un solo ciclo di 10 sedute, quindi perché non tentare? Liberarsi di un problema in 2-3 mesi regala grandi soddisfazioni sia al paziente che al professionista.

© 2019 Logopedista Dott.ssa Maria Giovanna Roio | P.IVA 03186340364| cell. 340 9974500